martedì 24 gennaio 2017

BIRDWATCHING CHE PASSIONE ...

Oggi vi voglio parlare del birdwatching, ossia l'osservazione degli uccelli nel loro habitat. Si può fare nelle oasi naturali ma anche comodamente a casa propria collocando semplicemente delle mangiatoie nel proprio giardino e aspettare con pazienza che i graziosi uccellini arrivino a cibarsi.
Vi domanderete, come fanno quelli che come me abitano in condominio?...Bene, niente paura io ho messo la mangiatoia sul terrazzo e funziona benissimo. Sono ormai tre anni che da novembre a marzo ho il terrazzo invaso da cince, pettirossi, fringuelli e codirossi, non potevo credere ai miei occhi le prime volte.


Provare per credere e in più aiutate la natura. Basta munirsi di vaschette o piccoli contenitori e riempirli di frutta secca, palle di grasso e semini vari che si trovano facilmente nei negozi di articoli per animali, mi raccomando devono essere semi per uccelli liberi, non per canarini o tropicali.
Le cince adorano la frutta secca e in commercio si trovano dei comodi sacchetti di arachidi e semi di girasole apposta per loro.




I miei piccoli amici sono anche molto viziati, infatti aggiungo sempre dei pezzetti di panettone, anche qui attenzione, ho letto di offrire loro lievitati dolci, non salati (es. pane, focacce). Anno dopo anno mi sono attrezzata e ho fatto costruire a mio marito un piedistallo, dove ho appeso, oltre ad una mangiatoia, varie vaschette contenenti cibo diverso.



PETTIROSSO

                                                                                                                 

Basta veramente poco, piccoli contenitori per alimenti incollato su di una base in legno ...

                                
CODIROSSO



Ed ecco il porta-arachidi fatto con due pezzi di legno (base e tappo) e della rete di plastica avvolta a formare un cilindro, il tutto assemblato con colla a caldo per la base e fascette di plastica per la rete.




Al tappo ho incollato un altro tondino di legno più piccolo e della circonferenza del cilindro per farlo incastrare perfettamente al porta-arachidi.



           CINCIARELLA                                         CINCIALLEGRA




All'inizio bisogna avere un po' di pazienza, questi piccoli amici sono molto diffidenti, ma dopo pochi giorni vedrete che spettacolo, adesso mi capita addirittura che si posino sulla ringhiera mentre sto riempiendo di cibo i contenitori.

Bene......non vi resta che provare e farmi sapere, buona osservazione!!!!




mercoledì 18 gennaio 2017

FUORIPORTA FREDDOLOSO...


Mi piace decorare la porta d'ingresso in base alle stagioni e alle festività, inscatolato il fuoriporta natalizio ecco pronta una decorazione davvero a tema con questo inverno polare.
                                                                  




Ho disegnato le sagome su di un semplice foglio di compensato che poi ho ritagliato con il traforo elettrico.



Ho colorato tutto con gli acrilici, per lo sfondo ho usato "bianco platino", non so se dalla foto si vede, ma ha una tonalità perlata per dare un effetto ghiaccio. Ho aggiunto naso e cappello per dare profondità e colore, ho poi sfumato con l'azzurro il resto.
Il tutto è unito con fil di ferro decorativo.


BBBBRRRRR CHE FREDDO!!!!!!!!


Con questo post partecipo al:







Sono felice di annunciare di essermi classificata 3°, guarda QUI  ....grazie a tutti....




martedì 17 gennaio 2017

TORTA CON SORPRESA...

 Regalare denaro in modo creativo

Capita, a volte, di trovarsi a corto di idee per fare un regalo e allora si ricorra alla soluzione di regalare del denaro, in modo che il festeggiato possa usarlo come meglio crede.
Spesso però, almeno per quanto mi riguarda, ci si ritrova a cercare almeno un modo originale per donarlo.
Ecco fatto, una bella fettina di torta fatta in pannolenci con una taschina nascosta dove infilare i soldi.
Basta solo decidere quale "ricetta" fare ed il gioco è fatto....per gli amanti del salato si può scegliere una fetta di pizza "4 stagioni"....






Lo trovo un modo simpatico e discreto per regalare del denaro. Voi cosa ne pensate?


Con questo post partecipo al Linky Party Di Decoriciclo


Sono felice di annunciare di aver vinto il Linky Party, grazie a tutti di cuore e complimenti a tutti i partecipanti. ...

IO, IL PIROGRAFO E .... KLIMT ...1


Finito il periodo natalizio e tutti i pensierini di Natale mi sono rilassata e ho cominciato a pensare a nuovi lavori. In questo periodo mi è tornata la voglia di lavorare con il pirografo ma non sapevo cosa preparare.
Bene, l'altra settimana navigando in cerca di ispirazione, non so come, mi appare l'opera di Klimt "le tre età della donna", la mia attenzione però si ferma sul particolare della maternità, resto quasi imbambolata dalla bellezza, ed ecco che nasce l'idea.....riprodurre il particolare su di una tavola di legno e completare il tutto con il pirografo.

disegno riportato su legno con carta carbone



ripasso dei contorni con pirografo e punta sottile



particolare dei capelli



finito lo sfondo


ho voluto aggiungere un tocco di colore...





Il risultato finale mi è piaciuto così tanto che sto già pensando ad un' altra opera da "pirografare" ....Grazie Klimt e grazie a voi ....un abbraccio......

mercoledì 11 gennaio 2017

LA MAGIA DEL PIROGRAFO


Il pirografo è un piccolo utensile simile ad un saldatore, grazie alla punta metallica di cui è dotato e alla temperatura alta lascia una traccia "bruciata" sulla superficie del legno.



Io personalmente trovo questa tecnica molto rilassante, prima scelgo la superficie su cui voglio fare il disegno, possono essere dei dischetti di legno, delle scatole in legno grezzo, cornici o un semplice compensato che decoro e poi taglio in un secondo momento. Scelta la superficie penso al disegno che eseguo o a mano libera con una matita stando molto leggera, oppure riporto un disegno sul legno con della carta carbone. A questo punto non resta che ripassare le linee con il pirografo, io faccio dei tratti leggeri senza calcare, così mi è più facile controllare il movimento della punta. si può ripassare sullo stesso punto più volte senza problema. Fatti i contorni passo a sfumare in vari punti per dare profondità.



Ho provato ad aggiungere del colore, dopo aver inciso con il pirografo, ho colorato con dei pastelli acquerellabili e devo dire che l'effetto mi piace.



                                           A PRESTO!!!!!

mercoledì 4 gennaio 2017

LA BEFANA VIEN DI NOTTE...


Oggi vi propongo un lavoretto davvero semplice, bastano veramente poche cose... pigne, noccioline, stoffa, feltro, stuzzicadenti, raffia, chiodi di garofano per il nasino, e colori acrilici ed ecco fatte delle simpatiche befane.... Giuditta è "al naturale" mentre a Teresa ho dipinto il viso e aggiunto un ciuffetto di lana.





ecco il materiale, il tutto assemblato con colla a caldo.


BUON LAVORO...


martedì 3 gennaio 2017

GUFO PORTA FORTUNA ...


Ciao a tutti e grazie di essere passati...Il mio primo post lo dedico al mio Gufo realizzato interamente in legno, con ceppi pronti per essere bruciati nel camino, pezzi di corteccia e dischetti preparati e conservati per altri usi. Girovagando nel web mi sono imbattuta varie volte in oggetti simili e la cosa mi incuriosiva, poi un giorno, per caso, ecco che mi ritrovo fra le mani i "pezzi giusti" e così nasce lui ...






Ho aggiunto qualche pigna per simulare delle piume e dargli un'aria da gufo "spettinato" , gli occhi sono dipinti con dell'acrilico nero, infine ho aggiunto un punto luce con del bianco. Il tutto è assemblato con colla a caldo. Io lo adoro e voi cosa ne pensate?